fbpx

10 bandi del fondo complementare per le aree sisma

Al via dal 15 Settembre i 10 Bandi del Fondo complementare per le Aree Sisma 2009 e 2016

È online e operativo il portale internet nextappennino.gov.it e a partire dal 15 Settembre è possibile fare domanda per le agevolazioni del Fondo complementare al PNRR per le aree danneggiate dai terremoti del 2009 e del 2016 in Centro Italia, che ha una dotazione di 1 miliardo e 780 milioni di euro.

Si tratta di uno specifico programma di sostegno allo sviluppo dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma, con fondi per le infrastrutture e incentivi agli investimenti delle imprese, concepito per accompagnare la ricostruzione fisica e materiale dei comuni e dei territori dell’Appennino del Centro Italia.

Il Fondo mette a disposizione di professionisti e imprese contributi a fondo perduto e agevolazioni nelle aree dei due crateri sismici – quello abruzzese del 2009 e quello del Centro Italia del 2016 – attraverso otto bandi che saranno gestiti da Unioncamere ed Invitalia. Le misure riguardano molteplici tipologie di investimenti, in diversi settori di attività e sono rivolte a micro, piccole, medie e grandi imprese, con particolare attenzione a quelle danneggiate dal sisma.
Saranno tenuti particolarmente in considerazione i progetti riguardanti la transizione ambientale, la valorizzazione dei beni artistici, ambientali e culturali, delle produzioni locali, l’inclusione sociale, l’occupazione dei giovani e delle donne, l’economia circolare.

Vi segnaliamo in particolare le più interessanti per le imprese:

AVVIO, CRESCITA E RIENTRO DI MICROIMPRESE (B1.3a)

100 milioni di euro per sostenere nascita, sviluppo e consolidamento della microimprenditorialità. Il bando si divide in due linee: una, per l’avvio di impresa, dedicata alle imprese da costituire o costituite da non oltre 12 mesi, finanzia iniziative di importo compreso tra i 40.000 e 250.000 €; l’altra, per lo sviluppo di impresa, destinato alle imprese costituite da più di 12 mesi, dedicata a iniziative di importo compreso tra i 40.000 e 400.000 €.
Il contributo a fondo perduto (in conto impianti) può arrivare nel primo caso all’80% del programma di investimento, nel secondo fino al 60%.

INVESTIMENTI INNOVATIVI DELLE PMI (B1.3b)

La misura, per micro, piccole e medie imprese, si articola in due linee:

  1. Voucher Innovazione diffusa – sovvenzioni nella misura pari all’80% delle spese, per acquisire servizi di consulenza specialistica per migliorare e potenziare la competitività, le capacità digitali ed organizzative, e i processi d’innovazione dell’impresa. Per i voucher sono stanziati in tutto 8 milioni di €.
  2. Sostegno ai progetti di innovazione – attraverso un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese, consente di rafforzare e rilanciare la competitività delle imprese mediante la realizzazione di progetti (di durata massima di 18 mesi e importi compresi tra i 250.000 € e i 2,5 milioni di €) di innovazione di processo, prodotto o dell’organizzazione nel sistema aziendale. Per questi gli aiuti sono disponibili 50 milioni di €.

AVVIO, CRESCITA E RIENTRO DELLE PMI (B1.3c)

Con una sovvenzione che può arrivare fino all’80% delle spese ammissibili, incentiva la nascita, lo sviluppo e la rilocalizzazione di iniziative di piccole e media imprese per favorire lo sviluppo dell’imprenditorialità locale nel territorio del sisma.
Rientrano in questa agevolazione due tipi di progetto:

  1. Nuovi progetti o di sviluppo, presentati dai team imprenditoriali o società costituite da non più di 60 mesi e per progetti con un investimento minimo di 400.000 € e fino ad un massimo di 1,5 milioni di €.
  2. Consolidamento, rivolto a società costituite da oltre 60 mesi e per progetti con un investimento minimo di 400.000 € fino ad un massimo di 2,5 milioni di €.

SOSTEGNO A CULTURA, TURISMO, SPORT (B2.1)

Sostiene le iniziative imprenditoriali per lo sviluppo e il consolidamento del settore culturale, creativo, turistico e sportivo, attraverso l’attribuzione di contributi a fondo perduto a micro, piccole e medie imprese da costituire o già costituite.
Sono ammessi:

  1. Programmi di investimento da parte di nuove imprese in fase di avviamento, con un programma di spesa compreso tra 200.000 e 800.000 €
  2. Programmi di investimento volti al consolidamento e allo sviluppo delle attività, con un programma di spesa compreso tra 300.000 e 1.500.000 €

Le risorse a disposizione sono in totale 60 milioni di euro.

Le domande per tutte queste agevolazioni potranno essere presentate a partire dal 15 settembre e fino al 31 ottobre 2022.

Unisciti al network di Bandzai per scoprire le opportunità che si adattano meglio alla tua impresa. Accedi a una piattaforma in cui potrai essere sempre aggiornato su tutte le misure, condividere idee e esperienze e fare domande a imprenditori ed esperti.

Vuoi capire come accedere a queste misure e quali sono i passi da fare per accedere alle agevolazioni di alcune delle Regioni italiane, prenota subito una consulenza QUI.

Per avere una panoramica completa degli incentivi a disposizione della tua impresa, abbonati a bandzai!

Hai dubbi o vuoi avere maggiori informazioni sul funzionamento del prodotto? Scrivici a info@bandzai.it: saremo felici di fornirti tutte le informazioni o di fissare una breve call per una demo del prodotto.

Cerbero srl, Via Sassari 3, 09123 Cagliari (CA) – P.IVA 03818700928 |  Privacy Policy